Lead engagement: come risvegliare i contatti dormienti?

Uno dei grossi vantaggi competitivi dei cosiddetti “incumbent” è che hanno una lunga tradizione di business, fatta di relazioni e contatti. Per una banca o un’assicurazione tradizionale è normale avere 50-100 mila contatti email o numeri di telefono, corrispondenti a lead o clienti dormienti. È un enorme bacino di clienti ad elevato potenziale, lì a portata mano.

Perciò la questione fondamentale è: come risveglio questi contatti dormienti?

 

 

Quando hai una lead è per sempre, se fai le azioni giuste

In Virtual B utilizziamo il paradigma “Dati & Contenuti”. Ossia aiutiamo la banca ad ingaggiare i clienti dormienti in modo personalizzato, in base al loro specifico profilo derivato dai dati, con uno storytelling mirato per ciascun cluster.

Il processo è sintetizzato dall’immagine seguente.

 

 

Tipicamente, per ciascun contatto l’azienda possiede i tipici dati della scheda anagrafica: genere, data di nascita, residenza, professione. Con queste informazioni di base, arricchiamo il singolo profilo dell’utente con variabili ad alto valore semantico (si veda l’immagine seguente), che permettono di targetizzare meglio il messaggio e i contenuti con cui ingaggiarlo.

 

 

Segmentata la clientela, creiamo i contenuti più coerenti con il profilo di ciascun individuo, e lo ingaggiamo in modo specifico.

I benefici di questa attività di data-driven marketing si vedono, e sono almeno tre.

  1. Tassi di conversione più alti. Con il Data Enrichment aumentano sensibilmente i tassi di conversione, anche del 300% rispetto ad un ingaggio tradizionale (difficile generalizzare: i numeri variano molto in funzione del servizio/prodotto finanziario, del brand, della customer base).

  2. Riduzione di “unsubscribe”. Perdere una lead faticosamente acquisita nel tempo è un costo, visto che tipicamente era costato qualcosa acquisirla. Con il Data Enrichment si riduce enormemente tale rischio, perché si ravviva la relazione.

  3. Costi di gestione interna più bassi. Il Data Enrichment segmenta la clientela e ciò supporta la messa a terra delle attività di gestione e monitoraggio di KPI puntuali e informativi su ciascuna tipologia di cliente.

 

 

La soluzione di Virtual B

Virtual B lavora da anni nel settore finanziario, a stretto contatto con i dati e la loro analisi. Dalla nostra esperienza sono nate numerose soluzioni in grado di generare valore e di risolvere problemi per gli intermediari finanziari e assicurativi.

Se il tema ti incuriosisce, contattaci al link sottostante e scopri come applicare le logiche del Machine Learning ai tuoi processi aziendali.

 

Scopri di più